slide1 slide2 slide3 slide4 slide5 slide6

 

OBIETTIVO

Incentivare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI

Lo stanziamento ai fini del presente Avviso per la regione Campania è pari a complessivi € 22.217.919. Per l’intero territorio nazionale lo stanziamento è di € 267.427.404

 

SOGGETTI BENEFICIARI

 

Beneficiari sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

REQUISITI BENEFICIARI

-Interventi previsti nellaregione in cui è attiva la PAT (Posizione Assicurativa Territoriale)

-Iscrizione registro imprese o albo imprese artigiane

-Non essere sottoposti a procedura concorsuale

-Avere il DURC in regola

-Non avere chiesto e ricevuto altre agevolazioni sugli interventi previsti

-Non avere ottenuto agevolazioni nei bandi ISI Inail 2011,2012 e 2013

-Non avere ottenuto ammissione al finanziamento per il bando FITIP 2014 (si può accedere al finanziamento ISI solo previa formale rinuncia all’agevolazione FITIP 2014)

PROGETTI AMMISSIBILI

 

Possono essere presentati:

1. progetti di investimento;

2. progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

I Progetti di Investimento devono mirare alla riduzione/eliminazione/prevenzione di una causa di infortunio o fattore di rischio. La causa di infortunio o il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile, a pena di esclusione, nel DVR (Documento di valutazione dei rischi).

SPESE AMMESSE

Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto. Le spese non devono essere effettuate prima del 07.05.2015

SPESE NON AMMESSE

Non sono ammesse a contributo le spese relative all’acquisto di:

  • dispositivi di protezione individuale nonché ogni altro relativo complemento o accessorio;
  • automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili non compresi nel campo di applicazione del D.Lgs. 17/2010;
  • impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente;
  • hardware, software e sistemi di protezione informatica fatta eccezione per quelli dedicati all’esclusivo ed essenziale funzionamento di sistemi utilizzati ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza;
  • mobili e arredi;
  • ponteggi fissi.

 

Non sono inoltre ammesse a contributo le spese relative a:

  • spese di trasporto del bene acquistato;
  • ampliamento sede produttiva con aumento cubatura o costruzione nuovo fabbricato;
  • consulenza per la redazione, gestione ed invio telematico della domanda di contributo;
  • adempimenti inerenti la valutazione dei rischi di cui agli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/2008 s.m.i.;
  • interventi da effettuarsi in locali diversi da quelli nei quali è esercitata l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda;
  • manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera;
  • adozione e/o certificazione e/o asseverazione dei progetti di tipologia 2 relativi ad imprese senza dipendenti o che annoverano tra i dipendenti esclusivamente il datore di lavoro e/o i soci;
  • le spese inerenti i compensi ai componenti degli Organismi di vigilanza nominati ai sensi del D.lgs 231/2001;
  • acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing) o di beni usati;
  • mero smaltimento dell’amianto (lo smaltimento è ammesso solo nel caso in cui l'intervento rientri in un progetto complessivo volto al miglioramento delle condizioni di salute dei lavoratori dell'azienda nel quale è compresa la rimozione dell'amianto ad esempio presente in coperture, per coibentazione e similari);
  • acquisto di macchinari necessari per avviare l’attività di impresa;
  • costi del personale interno: personale dipendente, titolari di impresa, legali rappresentanti e soci.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La presentazione della domanda si articola nelle seguenti fasi:

  1. Compilazione domanda: l’inserimento della domanda potrà avvenire a partire dal 03.03.2015 fino alle ore 18,00 del 07.05.2015
  2. Salvataggio domanda: se la domanda salvata ha raggiunto il punteggio soglia, alla stessa sarà assegnato un codice scaricabile dal 12.05.2015.
  3. Invio telematico: data e ora di apertura e di chiusura dello sportello telematico per l’inoltro delle domande saranno pubblicate sul sito INAIL a partire dal 03.06.2015.
  4. L’elenco delle domande inoltrate e di quelle ammesse a contributo sarà pubblicato sul sito INAIL dopo 7 giorni dall’ultimazione della fase di invio;
  5. Le imprese ammesse a finanziamento entro i 30 giorni successivi alla data sub 4, devono trasmettere alla sede INAIL competente tutta la documentazione prevista, utilizzando la Posta Elettronica Certificata.

Nei 120 giorni successivi l’INAIL effettuerà la verifica documentale per eventuali integrazioni da parte dell’impresa.

TEMPIREALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO

In caso di ammissione all'incentivo, l'impresa ha un termine massimo di 12 mesi per realizzare e rendicontare il progetto.

 

CONTRIBUTO CONCEDIBILE

 

L'incentivo è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 65% dei costi del progetto.
Il contributo massimo è pari a 130.000 euro, il contributo minimo erogabile è pari a 5.000 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelliorganizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.

 

EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

 

 

 

 

 

 

 

Per i progetti che comportano contributi superiori a € 30.000 è possibile richiedere un’anticipazione del 50% a fronte di una fideiussione bancaria o assicurativa per un importo corrispondente all’ammontare dell’anticipazione richiesta maggiorato del 10%.

Entro 90 giorni dal ricevimento della rendicontazione, in caso di esito positivo delle verifiche, viene predisposto quanto necessario all'erogazione del contributo.

OCF S.r.l.

G.A. Finance collabora con la consociata OCF, società con pluriennale esperienza operante nell’ambito della consulenza aziendale strategica.

News più recente

Il Nuovo SELFIEmployment finanzia con prestiti a tasso zero l'avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da NEET, donne inattive e disoccupati di lungo periodo, su tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto...

Confidiamo

G.A. Finance ha siglato un importante accordo di partnership con Confidiamo, associazione di utilità e promozione sociale senza fini di lucro.

Pagina più visitata

Sul BURC del 13 ottobre 2014 è stato pubblicato l’Avviso per la selezione di soggetti abilitati allo svolgimento dell’attività creditizia per la realizzazione di portafogli di finanziamento da erogare a PMI operanti nella Regione Campania-Fondo rotativo per lo sviluppo delle PMI campane – Misura “Tranched Cover”.

Leggi tutto...

Contatti

Via Castellammare, 134
80054 Gragnano (NA)
P.IVA / C.F. 06195621211

Tel. Fax 081.3041289
info@gafinancesrl.com

Dove siamo